Centenario della Biomeccanica Teatrale di Mejerchol’d 1922-2022

Eventi per la promozione di un Teatro totale (movimento scenico, recitazione, musica, circo etc.) e la formazione del performer

Week End di Workshop, Spettacoli, Audiovisivi, Conferenze, pubblicazione di Testi

in collaborazione con Università Sapienza Roma, DAMS Roma Tre, Teatro Torrino

con Claudio Spadola, Franco Ruffini, Eugenio Barba*, Chiara Crupi, Luca Vonella

Regala 1 Weekend di Teatro e Biomeccanica! * SCONTO Iscrivendosi Entro il 30 Novembre

Prova i Corsi di Teatro infrasettimanali e la Scuola Performer solo per 1 mese!
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Iscrizioni e Pagamenti anche online.

Workshop Residenziale Estivo di Biomeccanica Teatrale nelle Marche in Agriturismo con Piscina.


Il 12 Giugno del 1922 Vsevolod E. Mejerchol’d, il più grande regista di tutti i tempi, tenne una conferenza pubblica dal titolo L’attore del futuro in cui presentò ufficialmente la biomeccanica, materia fondamentale e indispensabile per ogni attore[1].

La Biomeccanica di Mejerchol’d a 100 anni dalla sua creazione è sempre più adottata dalle principali scuole di teatro di tutto il mondo.
Il motivo di tale riconoscimento internazionale, unico nella storia delle arti performative, è che insegna al performer i fondamentali principi della recitazione partendo dal training fisico e dal movimento scenico.
Ma questo speciale allenamento si è rivelato di straordinaria importanza non solo per danzatori, attori, circensi, cantanti etc. ma anche per l'equilibrio psicofisico mentale di ogni individuo.
Oggi più che in passato, infatti, sono sempre più indispensabili percorsi quali quello della Biomeccanica Teatrale che hanno lo scopo primario di equilibrare armonicamente nell’individuo il suo apparato psicofisico mentale e sviluppare le sue potenzialità creative.
Queste condizioni necessarie alla vita di ogni essere umano sono materia fondamentale e indispensabile per ogni attore o performer affinché possa esprimersi e quindi sono premessa imprescindibile ad ogni altra formazione o specializzazione.

Il corpo non dice bugie

"Il 12 Giugno di 100 anni fa veniva al mondo.
Voglio far(lo) a tutti [un] presente:
questo link Biomeccanica Teatrale porta a un mio ipertesto, un omaggio a chiunque abbia voglia di conoscerla di più e a Mejerchol'd che l'ha partorita. Il sito vuole offrire gratis un’esperienza interattiva simile a quella di una lezione con il maestro con tutti i vantaggi della consultazione di un manuale.
Buona lettura e visione dei video"
Claudio Spadola

Precedenti testi di Claudio Spadola sulla Biomeccanica
Video sulla Biomeccanica con Spadola e Ruffini (Presidente DAMS Roma Tre)


Calendario degli eventi alla Palestra dell'Attore, Teatro Il Cantiere (Trastevere):

WORKSHOP di Biomeccanica col maestro Claudio Spadola

Sabato 9 Luglio ore 15-19
Domenica 10 Luglio  ore 15-18
(16 e 17 Luglio, da confermare)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
3469406001
 
WhatsApp
 

Corsia N.6

dal racconto di Anton Cechov
scritto, diretto e recitato da Claudio Spadola
V edizione, con 11 attori del Researching Program 2022

corsia n.6 2022 locandina conchiglia azzurra

 

2, 3 e 4 Luglio Teatro Il Cantiere (Trastevere).

Prenota!

Corsia N.6 è uno spettacolo suggestivo che rispetto a tanta sperimentazione, appare piú ricco, piú misterioso, giocato molto su simboli sparsi ovunque, spostamenti e caratterizzazioni, ma assieme su note naturalistiche e una sorta di rispetto del testo”.

A spiegare la particolare qualità dell’operazione sono gli studi del regista, specializzatosi a Mosca, allievo di Nekrosius, studioso di Mejerchol’d.

Paolo Petroni   
Corriere della Sera

 

Leggi le critiche e guarda foto e video

 

 

 

Calendario degli eventi al Teatro Torrino (Torrino):

Programma CENTENARIO Biomeccanica Torrino


-Workshop
di Biomeccanica col maestro Claudio Spadola

Venerdì 20 MAGGIO 10-13 e 14-18
Sabato 21 MAGGIO 10-13 e 14-18
Domenica 8 MAGGIO 10-13 e 15-18

-Conferenze del Prof. Franco Ruffini (presidente del DAMS Roma Tre e collaboratore dell’Odin Teatret e di Eugenio Barba):
19-21 e 27-29 Maggio 18-19.

-AUDIOVISIVI a cura della Prof. Chiara Crupi (docente di Video Editing all'Università Sapienza e collaboratrice di Eugenio Barba all’Odin Teatret):
22 e 29 Maggio 13-14.

-Workshop del regista Luca Vonella (direttore del gruppo di ricerca “Teatro a Canone”) dal 27 al 29 Maggio con gli stessi orari del workshop di Spadola.
*La conferenza di Eugenio Barba, a Giugno, è da confermare.

 COSTI
degli eventi al Teatro Torrino esclusi gli spettacoli:
Partecipazione agli eventi di una settimana (24h) 200€
Partecipazione agli eventi di 2 settimane (48h) 300€

 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
3388193001
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Verso un Teatro totale

Artisti Docenti CENTENARIO Biomeccanica Torrino

Risultati attesi:

- Realizzazione di Corsi di Alta Formazione di Biomeccanica Teatrale e Arti Performative per un Teatro totale (Movimento Scenico, Recitazione, Musica, Circo etc.).
-Produzione e distribuzione di spettacoli di teatro contemporaneo (elaborazione drammaturgica, regia e recitazione) che  possano dare grande risalto al movimento scenico e permettere l’espressione delle potenzialità che la Biomeccanica Teatrale sviluppa, quelle cioè di un teatro totale, un teatro fondato sulla capacità sinestetica e sincretica del performer (attore, danzatore, artista di circo, musical, lirica etc.) che consenta attraverso parola, movimento, canto e musica anche dal vivo, di esprimere e tradurre qualsiasi cosa in linguaggio puramente teatrale; un linguaggio che rispetto ad altre forme di spettacolo fa dell’elementarità dei suoi mezzi un punto di forza grazie alla maestria tecnica e soprattutto alla forma mentis creativa del performer formato attraverso la Biomeccanica Teatrale.

- Realizzazione di conferenze e convegni internazionali con studiosi e docenti universitari (come Franco Ruffini, Eugenio Barba, Béatrice Picon-VallinGennadi Bogdanov etc.), rappresentanti del mondo dello spettacolo, operatori sociali e culturali, oltre a docenti, registi, performer e allievi.

- Produzione e pubblicazione di libri e/o dispense sulla Biomeccanica Teatrale e i suoi possibili sviluppi contemporanei scritti da Claudio Spadola anche in collaborazione con studiosi e esperti internazionali di biomeccanica teatrale.

- Produzione e edizione di audiovisivi di esercizi di Biomeccanica Teatrale come materiale di supporto ai libri o dispense, pubblicabili anche su siti internet e da lì consultabili, e di audiovisivi di documentazione delle attività del progetto, dalla messa in scena degli spettacoli ai convegni e i laboratori intensivi.

 Obiettivi:

Il Progetto Internazionale per il Centenario della Biomeccanica Teatrale ha lo scopo di promuovere:
1) un confronto e uno scambio tra le realtà, istituzionali e non, che coltivano questa disciplina dal punto di vista pratico o teorico,
2) la produzione di attività e strumenti per il suo sostegno e la sua divulgazione,
3) lo studio, la ricerca, anche comparati con altri saperi e discipline, e il suo sviluppo alla luce delle esigenze e necessità non solo dell’arte e della pedagogia teatrale o dello spettacolo dal vivo contemporanei ma dell’intera società.

Partner:

La Palestra dell’Attore Centro di Studi di Biomeccanica Teatrale e Scuola di Recitazione a Roma, l’Università DAMS Roma Tre, l'Università Sapienza Roma, il Teatro Torrino e chiunque voglia contribuire al progetto.

Beneficiari:

Tutti i performer (attori, danzatori, musicisti, cantanti, artisti di circo etc.) che saranno selezionati per partecipare ai corsi annuali e ai laboratori intensivi di Biomeccanica Teatrale del progetto e tutti coloro che vorranno vedere gli spettacoli, gli audiovisivi, i libri o dispense realizzati, partecipare alle conferenze e i convegni con particolare attenzione ai giovani, al mondo universitario e dello spettacolo dal vivo, agli operatori sociali, alle categorie (socialmente e culturalmente) svantaggiate della società, ai disabili e a tutti coloro che hanno interesse o vogliono avere esperienza di una disciplina, come la Biomeccanica Teatrale avente, come si è già specificato, lo scopo primario di equilibrare armonicamente nell’individuo il suo apparato psicofisico mentale e sviluppare le sue potenzialità creative.

 

[1] V. Mejerchol’d, L’attore del futuro, in L’Ottobre teatrale 1918/1919, Milano, Feltrinelli, 1977, p. 63.

< >

Regala 1 Weekend! Sconto Fino 30/11

RECITAZIONE E BIOMECCANICA

Regala 1 Weekend di Biomeccanica

SCONTO ENTRO 30/11

Corsi per Tutti da 35€

PRINCIPIANTI, AVANZATO E PERFORMER

Borse di Studio x Liv. Avanzato

ENTRO 30/11

Scuola per Performer e di Ricerca

Attori Danzatori Circo Musical

Video di Lezioni, Saggi e Spettacoli

Regie di Claudio Spadola

Paghi solo le Ore che Scegli di Studiare

RECUPERI LE ORE PERSE

Corso di Regia e Scrittura Scenica

Anche per Studiosi o Appassionati

Centenario Biomeccanica

STAGE, SPETTACOLI, AUDIOVISIVI, CONFERENZE, TESTI GRATIS